Storia

È il 6 gennaio del 1966 quando per la prima volta si aprono le danze al “Whisky a gogo” Rendez-vous. Da allora il locale è sempre stato gestito dalla stessa famiglia ed ha visto transitare tante generazioni di giovani, tra cui celebri nomi della Torino degli anni ’70 e ’80.

Ancora oggi i giovani dell’epoca ricordano con allegria e con una buona dose di nostalgia le serate trascorse in questo locale, in cui la musica era diffusa da un juke-box, il quale permetteva la selezione gratuita dei dischi da parte della clientela.

Il Rendez-vous in quegli anni era frequentato soprattutto da giovani e da studenti universitari, che accolti dalla gentilezza dei proprietari e dallo stile innovativo ed accogliente del locale ne fecero il loro punto di ritrovo.

Nel 1977, scoppiata la “febbre del sabato sera”, che ha influenzato profondamente il costume di quegli anni, il Rendez-vous si trasforma in una delle sale da ballo più esclusive della movida torinese.

Il disco-bar continua ad assecondare gli stili musicali e lo spirito degli anni ’80 e ’90, è menzionato in diversi articoli di importanti giornali ed ottiene anche il riconoscimento, da parte del Comitato organizzatore della Coppa del Mondo Italia ’90, presieduto da Luca di Montezemolo, come miglior locale della collina.

Oggi arrivati alle 3° generazione di gestione familiare, il punto di forza del locale è rappresentato dalle feste ed eventi privati della propria clientela, quali affitto della sala discoteca per feste di compleanno, diciottesimi, feste di laurea, anniversari, premiazioni ed ogni tipo di ricorrenza. Tutto ciò è seguito e curato con serietà dallo staff del Rendez-vous che garantisce così la dovuta tranquillità e sicurezza, oltre alla buona riuscita degli eventi, proseguendo nella tradizione di professionalità iniziata nel 1966.